La struttura è stata edificata tra il 1970 ed il 1972 a seguito dell’intuizione imprenditoriale del Prof. Marcello Ilardi che, insieme ad alcuni soci fondatori, ha voluto dare vita a questo ambizioso progetto in risposta alla sempre crescente e specialistica domanda di salute della popolazione locale,  con l’obiettivo di  fornire un servizio di diagnosi e cura qualitativamente eccellente nel rispetto della vita e della dignità della persona.


Casa di Cura Privata Madonna delle Grazie
Viale Salvo D’Acquisto, 67 Velletri
tel: +39 06964411
info@clinicamdg.com
www.clinicamadonnadellegrazie.it

  Visita il sito  

La Casa di Cura Madonna delle Grazie è stata recentemente ristrutturata in adeguamento alle più recenti normative di legge in ambito di sicurezza e per migliorare la propria immagine e funzionalità.  I servizi di diagnostica per immagini sicuramente all’avanguardia del proprio settore sono erogati, in coerenza con le procedure del sistema di qualità ISO 9002, mediante l’impiego di apparecchiature altamente tecnologiche tra cui TAC con ricostruzione delle immagini in 3D, Risonanza Magnetica Nucleare aperta, MOC per lo studio dell’osteoporosi e  Scintigrafia Nucleare.

A partire dal 2008 la Casa di Cura Madonna delle Grazie ha avviato un processo di riorganizzazione ed ammodernamento con l’obiettivo di posizionare la struttura ai vertici dell’offerta sanitaria regionale per qualità ed eccellenza del servizio offerto.

 mad-grazie

Ecco alcuni degli obiettivi già raggiunti:

• Settembre  2010: Avvio in esercizio il progetto Google Enterprise for MdG; un sistema di comunicazione e dematerializzazione dei supporti cartacei, presentato da Google Inc. al Forum PA 2011 come una delle migliori implementazioni di architettura Cloud in ambito healtcare. La stessa Google Inc. ha pubblicato il Case Study della soluzione sul proprio sito internet, annoverandola tra le proprie referenze;

• Ottobre 2010: Installazione e messa in funzione del Microscopio Neurochirurgico Leica M525, dotato di un sistema basato su tecnologia ottica OptiChrome ed espressamente dedicato alla chirurgia spinale e cervicale;

• Dicembre 2010: Inaugurato, alla presenza dei vertici del Governo Regionale, l’avvio in esercizio di una delle sette rivoluzionarie apparecchiature di medicina nucleare in vivo presenti nel mondo (la seconda in Italia) basate su tecnologia GE Alcyone;

• Gennaio 2011: Sostituite integralmente le apparecchiature di chirurgia oculistica mediante l’adozione di microscopio Leica e facoemulsificatori Alcon Infinity di ultima generazione che hanno contribuito a rendere la Casa di Cura all’avanguardia nel settore della chirurgia oculistica. In questo ambito, a pochi mesi dall’avvio, all’Unità Operativa oculistica è stato riconosciuto un importante ruolo nel campo dei trapianti di cornea;

• Luglio 2011: Go-Live del progetto SAP-MdG, nuovo sistema informatico della Casa di Cura, totalmente integrato per coprire tutte le esigenze aziendali sia dal punto di vista clinico che amministrativo. Poggia interamente su piattaforma SAP AG ed ha permesso l’adozione di metodologie di gestione dei reparti secondo gli standard mondiali, sia in termini di completezza ed appropriatezza delle informazioni di carattere clinico, sia in termini di driver di gestione manageriale. Il progetto, basato sull’adozione dei moduli ERP di SAP tradizionali, si è arricchito dei moduli ISH ed ISH-Med di recente introduzione sul mercato mondiale, ponendo la Casa di Cura tra le prime realtà italiane ad adottarne le features;

• Settembre 2011: Reenginering del Servizio Laboratorio Analisi che, sebbene tutt’altro che obsolescente, si è reso necessario per completare l’integrazione dei servizi diagnostici sulla piattaforma informatica SAP. Le attrezzature esistenti sono state sostituite od integrate con altre tecnologicamente più avanzate, col risultato di un ambiente operativo completamente automatizzato.

medicimdg

La Casa di Cura ha stipulato negli anni diverse importanti convenzioni con Complessi Ospedalieri e poli universitari, nell’ambito della Chirurgia Generale ed Addominale, la Medicina Interna, la Cardiologia e l’impiantistica cardiologica, l’Endocrinologia, l’Oculistica e Ortopedia tra cui:

– Convenzione con l’Università degli Studi di Tor Vergata per le branche di Chirurgia Generale, Plastica e Ricostruttiva;

– Convenzione con il Dipartimento di Neurochirurgia del Complesso Ospedaliero San Giovanni Addolorata di Roma per l’effettuazione di interventi di neurochirurgia spinale e cervicale;

– Accredito presso la Banca degli Occhi di Roma, per l’impiego di lembi biologici ad uso trapianto di cornea;

– Già sede di una Scuola Infermieri che ha diplomato, in circa 25 anni di attività, ben 443 infermieri  professionali  e 371 Capo Sala; attualmente la Casa di Cura ospita gli allievi del corso di laurea in Scienze Infermieristiche del polo di Latina dell’ Università La Sapienza di Roma i quali svolgono le attività  tirocinio,  previste dal corso di laurea,  all’interno dei vari reparti della struttura.

 

Inoltre, fin dalla fondazione ha partecipato a ricerche internazionali, promosse da importanti Istituti Universitari, Case farmaceutiche e produttori. Attualmente, in compartecipazione con uno dei principali produttori mondiali di protesica in ambito ortopedico, si è qualificata come centro pilota per l’Italia del progetto avente come finalità l’implementazione di una nuovissima metodologia che prevede la realizzazione e l’impianto di protesi  di ginocchio, realizzate negli Stati Uniti su misura per il paziente cui la protesi sarà destinata, grazie all’acquisizione preventiva – mediante TAC – delle immagini del ginocchio per cui, con la tecnica della ricostruzione 3D, successivamente vengono realizzate le maschere di taglio e la protesi da impiantare.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO